TifoGrifo.com: Web Radio Tv Perugia, calcio, sport, sito, giornale,news

Una Sir a corto di ricette perde 3-0 contro la Lube

Scritto da il 15/03/2015

VOLLEY PALLAVOLO. CMC RAVENNA - SIR SAFETY PERUGIA.

(ASI) PERUGIA – Senza storia lo scontro fra Sir Safety Perugia e Lube Treia, che torna a casa con una vittoria netta per 3-0. Ai Devils di Nikola Grbic sono mancati energia e quella brillantina delle magiche notti di Champions League, ed è stata forse proprio l’eliminazione di tre giorni fa in Polonia a far bruciare le mani e le occasioni perse nel corso della partita.

Sir Safety in campo nel primo set con la solita formazione, unica eccezione Barone al posto di Beretta, mentre Treia deve far a meno del palleggiatore Baranowicz infortunato. Dopo un avvio concreto della squadra di Grbic che ha sempre tallonato i campioni d’Italia, non è riuscita a capitalizzare i tre set point a disposizione e non si possono fare regali contro una squadra che sa come ringraziare, ovvero andandosi a vincere tutto il piatto; Treia vince così il primo set (25-27). Secondo set non certo migliore del primo per la Sir che non supera il 30% in attacco e commette errori, otto, dal servizio fra cui quello fatale che vale la vittoria del set per Treia (21-25). I marchigiani, al contrario hanno dimostrato compattezza e lucidità con i centrali che svolgono un lavoro egregio a muro toccando molti palloni. Nel terzo set la musica non cambia e Treia è riuscita a portarsi subito in vantaggio, e nonostante il recupero in extremis (18-18) la Sir ha dimostrato di non avere le energie per reagire alla solidità di una squadra come la Lube. 22-25 l’esito finale del set, e neanche a farlo apposta l’ultimo punto è stato l’ennesimo regalo dal servizio (19 gli errori totali) di Adriano Paolucci.

Ed è proprio la battuta il fondamentale su cui anche Treia ha costruito la sua vittoria, a prescindere dai 5 punti realizzati, è stata la pressione che sono riusciti a mettere alla ricezione di Perugia a fare la differenza. Infatti nonostante il 66% realizzato è la percentuale di positività in attacco 38% a segnalare una difficoltà in fase realizzata per i Block Devils.

“Li abbiamo subiti – ha detto Nikola Grbic a fine partite – e abbiamo accusato la loro battuta. Dispiace soprattutto per il primo set che stavamo vincendo senza strafare, poi abbiamo perso tanti punti ed è andata come sappiamo”. Il fattore Champions? “Ha influito, è evidente – commenta il tecnico -, già dagli allenamenti in settimana si vedeva che eravamo senza energie, quelle che si sono mancate per girare l’incontro a nostro favore”. Che la sconfitta in Champions abbia avuto un qualche peso sulle gambe della Sir Safety è un’idea che condivide anche Alessandro Fei, opposto della Lube: “Brucia uscire dalla coppa e perdere il primo set dal 24-21, forse hanno qualcosa da recuperare in vista dei play off e hanno un mese a disposizione per farlo”. Poi guardando alla prestazione della sua squadra, Fei è sereno e ammette: “Abbiamo dato qualcosa in più anche perché dovevamo sopperire all’assenza di Baranowicz, ci siamo allenati bene in settimana”. Con il risultato di questa sera Lube Treia raggiunge i 51 punti in classifica consolidando la posizione alle spalle di Modena, in attesa del risultato di Trento. La Sir Safety si ferma a quota 42 punti stabile al quinto posto.

 

 

LA CRONACA

 

I SET: Partenza lampo per i campioni d’Italia (1-4) che in prima linea sovrastano la Sir con Podrascanin e con Kovar. Perugia resta sempre indietro di un punto con Treia che è chirurgica nel fare il cambio palla ma è una partita in cui fare sul serio e con il muro di Atanasijevic su Kurek pareggia il contro, 7-7; Treia è in vantaggio (11-12) al time out tecnico, le squadre giocano e rincorrersi e nessuna delle due riesce a compiere lo strappo necessario. Break di Perugia (14-13) con Buti che mura Fei da seconda linea, poi striscia vincente della Sir che scappa (16-13) costringendo Giuliani a far uscire Kovar – opaco in ricezione – per Parodi. La partita è intensa e Kurek chiude bene la diagonale stretta contro il muro piazzato (17-17); due punti consecutivi di Atanasijevic – attacco e mani fuori – per il nuovo vantaggio della Sir 20-18, poi, l’ace di Buti corona il +3. Treia recupera due punti (22-20) e Grbic si convince a chiamare la squadra in panchina; presto Perugia si porta al set point con Atansijevic che piazza un ace (24-21), ma Treia c’è e con due ace e un punto in attacco di Podrascanin recupera (24-24), si procede con i vantaggi. Perugia ha un altro set point per chiudere ma non lo sfrutta e poi lascia che sia Sabbi a mettere giù l’ultimo pallone 25-27.

 

II SET: Treia inizia il parziale con la stessa tenacia con cui aveva chiuso il primo vanno avanti (4-6), poi nello scambio fin qui più lungo, con difese e carambole improbabili ma lecite, la Sir torna sotto (5-6) grazie all’ultimo attacco fuori di Fei. L’ace di Stankovic rimanda Perugia a -3, ma in qualche modo i Block Devils riemergono dall’impasse e grazie ad un muro di Beretta pareggiano (9-9), nello scambio successivo Kurek spara fuori in attacco e allora Giuliani è costretto a richiamare tutti sull’attenti. La strigliata lancia gli ospiti che di portano sul (13-17) ma Vujevic e Atanasijevic rimettono la Sir in carreggiata e in vista del bersaglio (17-18), peccato che un errore in attacco dello stesso opposto rimandi alle stelle l’entusiasmo di Treia che domina sul 17-20.

Primo tempo di Beretta, che gioca facile con De Cecco in grande spolvero, e la Sir torna a -1 (20-21), ma Atanasijevic sbaglia al servizio e poi anche il muro Stankovic su Fromm sanciscono la superiorità di Treia che va al set point (20-24). Un altro errore dai nove metri, questa volta di Sunder, chiude il secondo set per gli ospiti (21-25).

 

III SET: Grbic tenta la via dei cambi per ridare smalto alla squadra: dentro Paolucci per De Cecco e Barone di nuovo al posto di Beretta, il problema è che si continua a sbagliare e Treia continua a ringraziare. Sabbi, entrato per Fei, segna l’ace del 4-8 e Grbic è costretto a interrompere il gioco che bloccare lo slancio di Treia. Al rientro in campo Vujevic gioca bene sul mani fuori (5-8) e Paolucci indovina l’ace del 7-9, ma i marchigiani continuano a stare avanti e sono sempre i centrali i terminali offensivi più pericolosi per Perugia. Paolucci si carica la squadra sulle spalle, serve bene Barone e poi fa punto con un guizzo di seconda (12-13), il centrale della Sir mura Parodi per il pareggio (13-13). Ritrovata la grinta, Perugia prova a restare aggrappata al set costingendo la Lube ad un maxi sforzo per avere ragione di molti palloni: il muro di Buti su Kurek vale il 17-17 ma i tricolore si portano di nuovo avanti +2   con un muro di Fromm (18-20). Nonostante gli sforzi Perugia resta sotto, Atanasijevic sbaglia ancora al servizio (19-22), e lo stesso errore lo commette Fromm (20-23), la fortuna è che qualcosa sbaglia anche la Lube e restituisce palla (21-23). Stankovic chiude in primo tempo il punto che vale il primo match point, Atanasijevic ne annulla uno, ma poi sono sempre il Block a regalare la vittoria alla Lube: Paolucci manda a rete l’ultimo servizio che chiude il terzo set 22-25.

 

Video Check:

I SET:

Video Check (11-11) Chiama Perugia per palla in-out. Confermato punto Treia (11-12)

Video Check (13-13) Chiama Treia per invasione a muro. Confermato punto Perugia (14-13)

 

II SET:

Video Check (3-4) Chiama Perugia per palla in-out. Confermato punto Treia (3-5)

Video Check (11-10) Chiama Perugia per palla in-out. Confermato punto Treia (11-11)

Video Check (12-14) Chiama Treia per palla in-out. Confermato punto Perugia (13-14)

Video Check (13-16) Chiama Treia per palla in-out. Invertita decisione arbitrale, punto Treia (13-17)

 

III SET:

Video Check (15-16) Chiama Perugia per palla in-out. Invertita decisione arbitrale (16-16)

SIR SAFETY CCU-BCC MANTIGNANA PERUGIA – CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA 0-3

(25-27, 21-25, 22-25) 
Durata set: ’, ’, ’ Tot.: h ’

SIR SAFETY CCU-BCC MANTIGNANA PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 17, Buti 7, Barone 2, Fromm 9, Vujevic 8, Giovi (L), Beretta 1, Sunder, Tzioumakas, Paolucci 2 NE Maruotti, Fanuli (L). All. Gbric, vice all. Fontana.

CUCINE LUBE BANCA MARCHE TREIA: Monopoli 7, Fei 5, Podrascanin 10, Stankovic 10, Kurek 9, Kovar 3, Henno (L)
Sabbi 8, Paparoni (L2), Parodi 5, Bonacic NE Shumov, Sitti. All. Giuliani, vice all. Cadeddu

Arbitri: Boris, Satanassi

LE CIFRE – PERUGIA: 19 b.s., 4 ace, 66% ric. pos., 51% ric. prf., 38% att., 10 muri. TREIA: 14 b.s., 5 ace, 43% ric. pos., 20% ric. prf., 51% att., 9 muri.
Spettatori: 4.000

Chiara Scardazza – Agenzia Stampa Italia

Scritto da
il 15/03/2015.
Registrato sotto PALLAVOLO, Primo Piano.

Multimedia

passionebiancorossa

Tifogrifo - Quotidiano ed Emittente Radio-Televisiva Web - Autorizzazione 33/2002 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 - Iscrizione Registro Operatori Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151 – © Tutti i diritti sono riservati - Studio grafico: EffePi Soluzioni Grafiche - Provider: Aruba Spa