TifoGrifo.com: Web Radio Tv Perugia, calcio, sport, sito, giornale,news

L’Italia a rovescio. Coppa Italia: Perugia, se batte il Milan, per premio Crotone o Ternana!

Scritto da il 22/07/2015

stadiosansiro

(ASI) Si dice che in italia una sola cosa riesca sistematicamente e in tutti i campi: favorire il demerito. Quando si parla di classi dirigenti (politica, economica, accademica, professionale e tanto per non essere tacciati di partigianeria- giornalistica) sembra che le ragioni della capacità finiscano sempre e inevitabilmente sacrificate al cospetto della “ragion di stato” o “di parte”, che privilegia piuttosto l’appartenenza e la fedeltà a caste, fazioni, cordate, gruppi, associazioni varie e famiglie (beninteso, in senso allargato). Insomma, il trionfo del privilegio sulla bravura; la vittoria del sopruso sulla regola: una vittoria senza scampo e senza gloria, ma piena di bottini di potere e tutto ciò che ne consegue in termini di soddisfazioni materiali e immateriali. L’elevazione a regola della mediocrità, con il suo inevitabile portato di spregiudicatezze (perché il mediocre non può competere correttamente) e di ingiustizie sostanziali. In una parola, l’Italia a rovescio rispetto al resto del mondo sviluppato.

Questa analisi politico-sociologica della realtà italiana, non la facciamo certo noi per primi. Noi ci limitiamo a trasporla, ben sapendo di esagerare, al mondo del pallone. La scomodiamo, addirittura, per un aspetto indubbiamente secondario e molto marginale del calcio nostrano (che, pure, quanto a ingiustizie, inefficienze, scorrettezze e demerito non si fa mancare nulla neppure sulle questioni fondamentali). Ci riferiamo al calendario della Coppa Italia, uscito ieri, e segnatamente al cammino tracciato per il Perugia. Il tabellone è stato solo in parte sorteggiato perché, in realtà, le squadre di serie A dell’ultima stagione sono state sistemate come fossero teste di serie: chi prima si era piazzato, doveva incontrare gli avversari sulla carta più deboli. Insomma, per capirci, una griglia come quelle che si fanno nei tornei di tennis. Per le squadre di serie B, invece, questo criterio non si capisce se e come sia stato usato. Fatto sta che il Perugia, qualora superasse il primo turno (9 agosto in casa contro la vincente tra Reggiana e Rovigo, squadre rispettivamente di Lega pro e serie D, serie coinvolte nella manifestazione per aumentarne la platea) incontrerebbe niente di meno che il Milan (a San Siro) il 15 agosto. Il bello si vedrebbe, poi, se i Grifoni facessero l’impresa a Ferragosto alla Scala del calcio. Perché, in quel caso, ci si aspetterebbe al turno successivo una squadra di maggiore o almeno ugual prestigio e categoria. Invece, alla ripresa del torneo dopo la sosta, il 2 dicembre, per uno strano scherzo del sorteggio pilotato, indovinate un po’ chi si troverebbero davanti i ragazzi di Bisoli? Non la Lazio, la Roma, la Fiorentina, e neppure l’Udinese o il Napoli, o almeno il Genoa e il Sassuolo, ma la vincente tra Crotone e Ternana che, nel frattempo, non dovrebbero aver avuto difficoltà (al netto di sorprese da caldo estivo, sempre possibili) a sbarazzarsi di Feralpi Salò o Alma Juventus Fano; di Bassano Virtus o Pontedera. Insomma, il premio per aver battuto il Milan sarebbe, nel migliore dei casi, una squadra di serie B classificatasi molto dietro al Perugia nella passata stagione, se è vero che sia i calabresi che i cugini hanno lottato fino all’ultimo per salvarsi. Ora, a parte gli stimoli dell’eventuale derby di coppa, qualcosa di sghembo nel tabellone c’è. Qualcosa che, però, a ben vedere, va nella stessa direzione della corrente che trascina il Bel Paese: a rovescio.

Daniele Orlandi – Agenzia Stampa Italia

Scritto da
il 22/07/2015.
Registrato sotto PERUGIA CALCIO, Primo Piano.

Multimedia

passionebiancorossa

Tifogrifo - Quotidiano ed Emittente Radio-Televisiva Web - Autorizzazione 33/2002 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 - Iscrizione Registro Operatori Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151 – © Tutti i diritti sono riservati - Studio grafico: EffePi Soluzioni Grafiche - Provider: Aruba Spa