TifoGrifo.com: Web Radio Tv Perugia, calcio, sport, sito, giornale,news

Crotone-Perugia 2-1. Grifoni ridimensionati. Urgono analisi serene e approfondite.

Scritto da il 01/11/2014

crotone-pg21

Una sconfitta che ridimensiona il Perugia Perché è venuta sul campo dell’ultima in classifica che non aveva mai vinto. E, soprattutto, per il modo in cui è venuta. Inevitabile rivedere il giudizio complessivo, dato che da parecchie partite il Perugia barcolla, cade o si regge a malapena, e mai riprende il cammino in modo deciso. Le ultime partite, a parte quella con l’Avellino, avevano già disegnato un Perugia incapace di imporre il proprio gioco. Le assenze avevano fatto sospendere il giudizio, in attesa di recuperare infortunati e squalificati. A Crotone, dopo un primo tempo controllato senza patemi e chiuso in vantaggio per una gentile e clamorosa concessione della difesa calabrese il Perugia si è liquefatto nel secondo tempo. La ripresa poteva essere impostata sotto i migliori auspici dopo il clamoroso autogol di Gigli al 43′. Quando avrebbe potuto gestire la partita è approfittare dello sbandamento dei ragazzini del Crotone, il Perugia, invece, ha fatto vedere il peggio di sé. Il Crotone ha alzato i ritmi e l’impeto agonistico. Mentre il Perugia è rimasto a guardare. Manovra involuta, possesso palla sterile, gioco lento e prevedibile, nessun cambio di passo, totale confusione tattica con i reparti ed i singoli ognuno a giocare per sè. Il Crotone non ha avuto difficoltà a rovesciare il risultato e a vincere meritatamente. Cosa sta succedendo al Perugia? Per capire probabilmente ci vorrebbe qualche seduta psicanalitica. Il Perugia è sembrato mentalmente scarico. Il calo di concentrazione e di tensione agonistica è evidente. Probabilmente, non soccorre una condizione fisica che sia pur accettabile non è eccelsa e brillante come quella di inizio campionato. Urgono analisi serene ma approfondite. Anche di natura tecnica, probabilmente. La sterilità offensiva è certificata dai numeri e dai riscontri del campo. E anche in mezzo andrebbe capito se serve qualcuno capace di alzare i ritmi e cambiare il passo, cosa che è clamorosamente mancata a Crotone. Per ora, dobbiamo tenerci i cocci di questa sconfitta, sperando che la società e i tecnici sappiano leggere attentamente tutti i segnali del campo. In fondo, nessuno può pretendere i play off e la promozione a tutti i costi. In un campionato strano e balordo come la serie B, è sempre bene guardarsi le spalle. Ma dato che il Perugia ha dimostrato di poter dare molto di più di quanto ha fatto a Crotone, non sarà neppure il caso di minimizzare. Il gruppo, che è stato il segreto delle partite dei tempi d’oro, ora che sono arrivati i tempi difficili, deve dimostrare di che pasta è fatto. E per gruppo vanno intesi tutti, proprio tutti: giocatori, tecnici e dirigenti.

Daniele Orlandi – Agenzia Stampa Italia

Scritto da
il 01/11/2014.
Registrato sotto PERUGIA CALCIO, Primo Piano.

Multimedia

passionebiancorossa

Tifogrifo - Quotidiano ed Emittente Radio-Televisiva Web - Autorizzazione 33/2002 Registro dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 - Iscrizione Registro Operatori Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151 – © Tutti i diritti sono riservati - Studio grafico: EffePi Soluzioni Grafiche - Provider: Aruba Spa